La storia di Bambi, l’asino della 13° divisione

Di questa foto si legge spesso che ritragga un soldato della seconda guerra mondiale mentre trasporta il proprio asino attraverso un campo minato; l’asino sarebbe stato trasportato a spalle per impedirgli di esplodere su una mina.

Ovviamente non può essere così, anche perchè nessun campo minato verrebbe attraversato da un soldato a piedi, poichè le mine non sono (ovviamente) visibili e il soldato salterebbe in aria.

Questa foto risale, invece, alla guerra algerina, e fu scattata nel 1958; un legionario della 13° divisione straniera inglese trovò un asino che moriva di fame.

Il soldato lo riportò alla base e la bestia divenne la mascotte dei militari, con il soprannome di “Bambi”. Questa foto apparve sul Daily Mail.